CASSAZIONE: ALLO STADIO E’ VIETATO FARE IL SALUTO FASCISTA (e alla festa dei Carabinieri?)

18 giugno 2009

ANSA: “E’ vietato ai tifosi, specie durante i tafferugli con la polizia, salutare con il ‘saluto fascista’ o ‘saluto romano’ perché il gesto richiama una ideologia violenta e discriminatrice. Lo sottolinea la Cassazione che ha confermato la condanna (la cui entità non è nota) a un tifoso ultrà dell’Hellas-Verona. In particolare la Suprema Corte ha respinto il ricorso con il quale l’ultrà del Verona, Luca S.(30 anni), contestava la condanna inflittagli dalla Corte d’appello di Trieste il 6 maggio 2008.”

La domanda nasce spontanea: perché un ragazzo – stupido, non c’è che dire – dev’essere condannato e un ministro della Repubblica, non solo non viene denunciato, ma rimane al suo posto…
Io voglio che la Brambilla se ne torni a casa sua, dove lei e suo padre si possono salutare alla fascista dove e quando vogliono!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: